www.viaggioaustria.com

Altri paesi di lingua tedesca

Praga - tra mondo tedesco, austriaco e ceco

Breve storia dell'Austria

Libri sulla storia dell'Austria

Storia di tedeschi e austriaci

I turchi in Austria

Maria Teresa d'Austria

Il principe di Metternich

Andreas Hofer

Elisabetta d'Austria (Sissi)

Rodolfo d'Asburgo

Massimiliano I - un Asburgo che divenne re del Messico

Il congresso di Vienna (1815)

Il campo di concentramento
di Mauthausen

1938: Anschluss, l'annessione dell'Austria alla Germania

Gli ebrei in Austria

La resistenza austriaca contro Hitler

Praga tra mondo tedesco, austriaco e ceco

La Germania

La Svizzera

Il Granducato di Lussemburgo

Il Principato di Liechtenstein

L'Alto Adige

Praga - tra mondo tedesco, austriaco e ceco

Viaggi in pullman a Praga

Assistenza

Tesi di laurea e tesine

Newsletter

Contatto & copyright

Praga e Repubblica Ceca - Giuda

Ivana Kaderabkova, Guido Persichino:
Praga e Repubblica Ceca

Home > Storia austriaca > Praga

Fino al 1945 un terzo della popolazione della Boemia, la parte centrale della Cecoslovacchia con la capitale Praga, parlava tedesco. Due dei figli di Praga più noti nel mondo, gli scrittori Franz Kafka e Rainer Maria Rilke, scrivevano in tedesco. La Boemia e la sua capitale sono sempre state una terra multietnica e multiculturale.


Praga nel 1894 - all'epoca dell'impero austro-ungarico

Breve cenno storico:

Le prime notizie su Praga risalgono al IX secolo e parlano di un piccolo centro posto alla sinistra del fiume Moldava. Dal XII secolo diventa la residenza dei sovrani di Boemia. Con l'incoronazione di Carlo IV al vertice supremo del Sacro Romano Impero di nazione tedesca nel 1355 Praga - che ne è la capitale - raggiunge il massimo splendore: simbolo della città diventa la nuova e prestigiosa Università di fama europea. Nel XIV secolo Praga era la maggiore città europea dopo Parigi.

Nel 1526 Praga - e l'intera Boemia - passa sotto la corona asburgica, un dominio che sarebbe durato quattrocento anni. Nel '600 la città viene turbata dalle vicende della Guerra dei trent'anni; l'episodio che segna l'inizio del conflitto avviene proprio a Praga: la cosiddetta "defenestrazione di Praga" (1618).

Il paese si libera dal dominio austro-ungarico nel 1918 quando nasce la Repubblica Cecoslovacca, la cui capitale è Praga. Nel 1939 Hitler occupa il paese che viene liberato dalle truppe sovietiche nel 1945. Successivamente la Cecoslovacchia con la sua capitale Praga diventa un paese socialista. Dopo le drammatiche vicende dell'invasione russa per frenare la nascita di un "socialismo dal volto umano" durante la cosiddetta "Primavera di Praga" (1968), il paese torna a respirare nel 1989 quando viene eletto il primo presidente non comunista - Vaclav Havel. Nel 1993 invece avviene la divisione tra le due principali regioni dell'ex repubblica, che adesso formano due stati indipendenti: la Repubblica Ceca (capitale Praga) e la Repubblica Slovacca (capitale Bratislava).

La convivenza tra cechi e tedeschi

La convivenza tra cechi e tedeschi non era sempre facile: conflitti religiosi e politici segnano per secoli la posizione della Boemia tra il mondo tedesco/austriaco e quello slavo. Ma il contatto e la convivenza delle due culture porta anche a una vita culturale molto fertile. La musica, il teatro e la letteratura fanno diventare Praga un punto di attrazione europeo. Ancora oggi l'architettura di Praga riflette gli influssi ricevuti dal mondo tedesco e austriaco.

A partire dal '800 cresce il desiderio di uno stato indipendente che viene raggiunto solo alla fine della prima guerra mondiale, nel 1918, quando crolla l'impero austro-ungarico. In quel periodo Praga aveva ca. 540.000 abitanti, di cui 410.000 erano cechi, 100.000 erano tedeschi e 30.000 erano ebrei, dei quali alcuni parlavano ceco e altri tedesco, oltre allo yiddish, una lingua che assomiglia al tedesco. Nella Boemia, la parte occidentale del nuovo stato, la percentuale di tedeschi, i "sudeti", rappresentavano il 32%.  Le crescenti tensioni tra la Germania di Hitler e la Cecoslovacchia portano infine all'occupazione da parte tedesca, prima della zona dove i sudeti erano in maggioranza, poi di tutto il paese. La risposta ceca, non meno crudele, arriva nel 1945, alla fine della guerra, quando tutti i tedeschi furono cacciati via dal paese.

Gli scrittori
di lingua tedesca
di Praga

Franz Kafka

Rainer Maria Rilke


1938: Hitler occupa la Cecoslovacchia
a sinistra: l'entusiasmo dei tedeschi - a destra: la rabbia dei cechi

Praga oggi

Oggi le lacerazioni del passato sono superate, quello che è rimasto sono le testimonianze di un passato multietnica e multiculturale che rendono Praga oggi una delle capitali più affascinanti dell'Europa!

Praga in internet:

Dove dormire a Praga?

Hotel a PragaAlberghi a Praga
Centro di prenotazione hotel.
Appartamenti di vacanza a PragaAppartamenti e case di vacanza vicino a Praga e dintorni
Centro di prenotazione.

Come arrivare a Praga?

Carta stradale online di PragaCarta stradale online di Praga
Servizio di Google-maps.
Voli economici a PragaPrenotazioni di voli
Voli economici dall'Italia a Praga e in altre parti del mondo.

Vedi anche:

Altri paesi di lingua tedescaAltri paesi di lingua tedesca e minoranze tedesche nel mondo
Germania, Svizzera, Lussemburgo, Liechtenstein e Alto Adige.
Tutte le pagine sulla storia dell'Austria
I mille anni di storia dell'Austria, dai tempi dei romani attraverso il grande impero austro-ungarico fino all'Austria di oggi. 
[capitolo]

Iscrivetevi gratuitamente:

Per essere sempre aggiornati sulle novità!

Gli indici di questo sito (più di 300 pagine):

Le città e regioni, viaggiare in Austria
Gli austriaci, la letteratura e la cultura, la società e la storia

Libri di storia
e biografie
in lingua italiana


Libri sulla storia austriaca
in lingua tedesca


Libri usati e d'antiquariato


Traduzioni online


250 biglietti da visita - gratis


Tutto per il
vostro viaggio
in Austria
e a Praga


L'Austria in Facebook


Dello stesso webmaster sono:

 Deutsches Italienportal - www.reise-nach-italien.de

 Portale italiano sulla Germania - www.viaggio-in-germania.de


Copyright 2003-2015 ViaggioAustria.com