www.viaggioaustria.com

Viaggio in Austria - Portale italiano sull'Austria

L'inno nazionale dell'Austria

Chi governa l'Austria?

Giornali, riviste
e TV austriaci

L'inno nazionale dell'Austria

La festa nazionale dell'Austria

Trovare lavoro in Austria

Giorni festivi in Austria

L'Euro all'austriaca

Le banconote dello scellino

Le monete
dello scellino

Assistenza

Tesi di laurea e tesine

Newsletter

Contatto & copyright

Piccolo viaggio nell'anima tedesca

V. Vanucci /
F. Predazzi:
Piccolo viaggio nell'anima tedesca

Home > L'Austria - politica e società > L'inno nazionale dell'Austria

Cos'è che cantano i giocatori di calcio della nazionale austriaca prima di una partita? Quando nasce l'inno nazionale? Come sono le sue parole e la musica?


La bandiera dell'Austria

La storia dell'inno austriaco è molto movimentata. Dal 1797 fino alla fine dell'impero austriaco nel 1919 fu suonata e cantata la "Haydn-Hymne", l'inno dell'imperatore, composto da Franz Joseph Haydn. La sua melodia è oggi usata per l'inno nazionale della Germania cantata però con un testo diverso (vedi a proposito le due pagine di www.viaggio-in-germania.de sull'inno nazionale tedesca).

Nella prima repubblica austriaca, dal 1920 fino al 1938, nelle occasioni speciali di carattere nazionale si cantavano canzoni diverse, senza avere una canzona ufficiale.

Dal 1938 fino alla fine della seconda guerra mondiale, quando l'Austria era occupata dai nazisti e integrata nel Reich di Hitler tornò la melodia di Haydn, questa volta però con il testo "Deutschland, Deutschland, über alles!".

La melodia di Haydn è senz'altro molto popolare in Austria, ma dopo il periodo nazista la maggior parte degli austriaci non voleva più accettarla per l'inno nazionale. Così, nel 1946, fiu indetta dal governo austriaco una gara pubblica (premio: 10.000 scellini, all'epoca un valore enorme) per trovare un nuovo testo e una nuova melodia. La melodia scelta era una canzone massone attribuita all'epoca a Mozart "Brüder reicht die Hand zum Bunde" (Fratelli datevi la mano per unirvi), che oggi invece si crede opera di Johann Holzer, un amico massone di Mozart.

Dato che i testi inviati non convinsero la giuria, ci si rivolse ad alcuni poeti austriaci per scrivere un testo per la melodia della canzone di Mozart. Fu scelta la proposta di Paula von Preradović che divenne poi, con alcune modifiche, il testo dell'inno nazionale dell'Austria, chiamato ufficialmente "Bundeshymne" (inno federale).

Ma le discussioni sull'inno non erano finite. A parte quelli che, con vari tentativi hanno cercato di ritornare al vecchio inno dell'imperatore composto da Haydn, si sono levate, a partire dagli anni '90 del secolo scorso, sempre più voci che volevano cambiare la riga in cui si parla di "Heimat großer Söhne" (patria di grandi figli) perché la parola "Söhne" (figli) in tedesco indica solo i figli maschi. Ma anche i tentativi di aggiungere ai maschi anche le femmine ("Söhne und Töchter") non hanno avuto - almeno finora - successo.

Il testo dell'inno dell'Austria:
(traduzione in italiano: Guglielmo Romano)

Land der Berge, Land am Strome,
Land der Äcker, Land der Dome,
Land der Hämmer, zukunftsreich!
Heimat bist du großer Söhne,
Volk, begnadet für das Schöne,
Vielgerühmtes Österreich,
Vielgerühmtes Österreich.

Heiß umfehdet, wild umstritten,
Liegst dem Erdteil du inmitten
Einem starken Herzen gleich.
Hast seit frühen Ahnentagen
Hoher Sendung Last getragen,
Vielgeprüftes Österreich,
Vielgeprüftes Österreich.

Mutig in die neuen Zeiten,
Frei und gläubig sieh uns schreiten,
Arbeitsfroh und hoffnungsreich.
Einig lass in Brüderchören,
Vaterland, dir Treue schwören.
Vielgeliebtes Österreich,
Vielgeliebtes Österreich.

Terra di monti, Terra sul fiume
Terra di campi, Terra dei duomi,
Terra di martelli, ricca di futuro!
Sei patria di grandi figli,
Popolo, con il dono della bellezza,
Tanto celebrata Austria,
Tanto celebrata Austria.

Contestata aspramente, combattuta con ferocia,
Stai al centro del continente,
Simile a un cuore forte.
Hai sopportato, fin dai giorni degli antenati
il peso di un'alta missione,
Tanto provata Austria,
Tanto provata Austria.

Con coraggio camminiamo, sotto il tuo sguardo,
liberi e fiduciosi verso tempi muovi,
operosi e sperazosi.
Giuriamo con cori fraterni,
a te, Patria, la fedeltà.
Tanto amata Austria,
Tanto amata Austria.

Per ascoltare l'inno
cliccate qui:

Lo spartito dell'inno nazionale:

Vedi anche:

La festa nazionale dell'Austria
Il 26 ottobre è la festa nazionale dell'Austria. Cosa si festeggia in quel giorno?
L'inno nazionale della Germania
Oltre alla storia dell'inno trovate qui anche lo spartito, il testo in lingua tedesca e italiana e un file audio per sentire la melodia.
[2 pagine di www.viaggio-in-germania.de]
Die italienische Nationalhymne
Wenige Italiener singen die Nationalhymne bei offiziellen Anlässen mit - vielleicht liegt es daran, dass sich kaum jemand in Italien mit dem Text identifizieren kann.

[pagina di www.reise-nach-italien.de]

Iscrivetevi gratuitamente:

Per essere sempre aggiornati sulle novità!

Gli indici di questo sito (più di 300 pagine):

Le città e regioni, viaggiare in Austria
Gli austriaci, la letteratura e la cultura, la società e la storia

Tutto per il
vostro viaggio
in Austria


La libreria
di questo sito


Traduzioni online


Mandare fiori in Austria


L'Austria in Facebook


Dello stesso webmaster sono:

 Deutsches Italienportal - www.reise-nach-italien.de

 Portale italiano sulla Germania - www.viaggio-in-germania.de


Copyright 2003-2015 ViaggioAustria.com