www.viaggioaustria.com

Viaggio in Austria - Portale italiano sull'Austria

Arnold Schwarzenegger

Tedeschi e austriaci

Come sono gli austriaci?

Giorni festivi in Austria

La cucina austriaca

Gli austriaci e i loro dolci

Tradizioni popolari in Tirolo

Tradizioni popolari in Carinzia

Natale in Austria

Campionato europeo di Calcio 2008 in Austria e Svizzera

Arnold Schwarzenegger

Il commissario Rex

Assistenza

Tesi di laurea e tesine

Newsletter

Contatto & copyright

Piccolo viaggio nell'anima tedesca

V. Vanucci /
F. Predazzi:
Piccolo viaggio nell'anima tedesca

Home > Gli austriaci e le loro tradizioni > Arnold Schwarzenegger

"Schwarzy" è senza dubbio l'austriaco più famoso del mondo, anche se probabilmente molti non sanno che è austriaco...


Arnold Schwarzenegger e Georg W. Bush - amici, ma non sempre

Già dal cognome si capisce che Schwarzenegger non può che essere austriaco. Infatti, nasce il 30 luglio 1947 a Thal, un piccolo paese di appena 1.200 abitanti a 6 km da Graz, nella regione della Stiria. La sua biografia sembra proprio un esempio dell'American Dream - cioè del sogno americano: i genitori sono poveri e lo sport è, per il piccolo Arnold, l'unico modo per distinguersi, per emergere. Nel 1968, all'età di 19 anni, emigra negli Stati Uniti, con 20 dollari in tasca e senza saper parlare l'inglese. Allora inizia la classica (ma rara) carriera di chi arriva, con le proprie forze, dalle stalle alle stelle - o almeno vicino.

Schwarzenegger come mister muscoli

Tra tutti gli sport che pratica da giovane, la vera passione di Arnold diventa presto il sollevamento pesi e il bodybuilding e negli Stati Uniti trova le condizioni ideali per diventare in breve tempo un campione di culturismo, vincendo, tra il 1968 e il 1980, per tre volte il titolo di "Mister Universum" e per sette volte quello di "Mister Olympia", guadagnandosi anche il sopranome di "Quercia Austriaca".

La carriera hollywoodiana di Schwarzenegger

La sua carriera come attore di Hollywood comincia invece nel 1982 con il film "Conan il Barbaro". Il suo ruolo in praticamente tutti i tutti i film è quello dell'eroe forte, muscoloso, irresistibile, armato fino al collo. E con i film arrivano successo e ricchezza. Nel 1983 sposa Maria Shriver, una nipote di John F. Kennedy, con la quale ha 4 figli.


Schwarzenegger in "Conan il Barbaro"

Inizialmente viene spesso criticato per il fatto che le sue qualità di attore siano molto scarse (un critico dice di lui che la sua gamma espressiva "va da A fino quasi a B") e che si limitino essenzialmente all'esibizione del suo fisico davvero fuori dal normale. Il suo forte accento austriaco - che lo contraddistingue ancora oggi - lo rende tra gli americani spesso oggetto di scherzi di tutti i generi.

Solo con le commedie "I Gemelli" (1988), "Junior" (1994), entrambi con Danny DeVito, e "Un poliziotto alle elementari" (1990), in cui dimostra una inedita capacità di autoironia e di comicità, "Schwarzy" fa capire che le sue qualità di attore vanno oltre l'esibizione dei muscoli e della forza bruta in film violenti.

La carriera politica di Schwarzenegger

La sua carriera politica inizia nel 2003, quando Schwarzenegger, senza mai aver ricevuto un incarico politico e nonostante le sue idee politiche siano praticamente sconosciute a gran parte dei californiani, viene eletto governatore dello stato di California. Probabilmente solo perché Schwarzenegger è, in quell'elezione, il personaggio più conosciuto in un affollato gruppo di anonimi candidati concorrenti.

Politicamente Arnold Schwarzenegger è repubblicano, ma è spesso in contrasto con il presidente Georg W. Bush. Infatti, il suo programma assomiglia, in alcuni punti, molto a quello del Partito democratico, soprattutto in tema di diritti civili, libertà di ricerca scientifica, ecologia, economia e immigrazione.

Riassumendo si può dire che Schwarzenegger diventa attore grazie al suo fisico, e diventa politico grazie alla sua fama da attore. Ma in entrambi i casi, sia come attore che come uomo politico infine è riuscito a sorprendere i critici. Al cinema con le sue apprezzabili commedie, come governatore della California con una politica che non manca di originalità e di indipendenza - anche se non è certo difficile trovare decisioni politiche molto discutibili... Ma questa è un'altra storia.

Schwarzenegger e l'Austria

Arnold Schwarzenegger lascia l'Austria nel 1968 perché vede negli Stati Uniti migliori possibilità per la sua carriera nel campo del bodybuilding. Nel 1983 ottiene la cittadinanza americana, ma non rinuncia mai a quella austriaca che mantiene fino ad oggi. All'inizio usa, per essere più accettato dal pubblico americano, il nome di "Arnold Strong", ma poi lo abbandona di nuovo, anche se "Schwarzenegger" è un nome quasi impronunciabile per gli americani.

Nel 1997, la città austriaca di Graz rinomina, in onore del famoso attore, lo stadio di calcio della città in "Arnold-Schwarzenegger-Stadion" e nel 1999, durante una visita di Schwarzenegger a Graz, gli conferisce l'onorificenza dell'"anello d'onore". Quando però l'attore, in veste di Governatore della California, non concede la grazia a Kevin Cooper, condannato alla pena di morte nel febbraio 2004, la città austriaca comincia a discutere seriamente sulla revoca del nome dello stadio. Schwarzenegger non gradisce e ritira, come ripicca, alla città il diritto di usare il suo nome rispedendo anche l'anello d'onore. Nonostante ciò Schwarzenegger non tralascia un'occasione per confermare "Ich liebe Österreich, ich liebe die Österreicher." (Amo l'Austria, amo gli austriaci). E a proposito del suo rapporto un po' disturbato con la città di Graz scrive in una lettera al sindaco di questa città austriaca:
"Continuerò ad essere, con tutto il mio cuore, cittadino di Graz, della Stiria e dell'Austria!"

Speriamo che prima o poi, oltre a confermare il suo amore per l'Austria, Schwarzy abbandoni anche la sua preferenza per la pena di morte...

Le risorse di Internet

Per capire meglio il fenomeno politico-mediatico di Schwarzenegger:

Ai confini dell'immaginario. Governator Schwarzenegger,
i tele-populisti e oltre

di Vincenso Susca
144 pag.
Casa editrice: Bevivino

Clicca qui per saperne di più

Iscrivetevi gratuitamente:

Per essere sempre aggiornati sulle novità!

Gli indici di questo sito (più di 300 pagine):

Le città e regioni, viaggiare in Austria
Gli austriaci, la letteratura e la cultura, la società e la storia

Tutto per il
vostro viaggio
in Austria


250 biglietti da visita - gratis


Traduzioni online


Mandare fiori in Austria


L'Austria in Facebook


Dello stesso webmaster sono:

 Deutsches Italienportal - www.reise-nach-italien.de

 Portale italiano sulla Germania - www.viaggio-in-germania.de


Copyright 2003-2015 ViaggioAustria.com